MARCO DE MARCO SUPERSTAR! SULLA RAPINA A INSIGNE SI INVENTA LA “CURVA SUD” DEL SAN PAOLO E AZZARDA: “LA CAMORRA VUOLE FAR RITIRARE L’ESERCITO”

marco de marcoFantastico Marco De Marco! Anni e anni passati a dirigere il “Corriere del Mezzogiorno” e non sa nemmeno come si chiamano le curve dello stadio San Paolo! Il suo articolo sulla rapina ai danni di Lorenzo Insigne è spettacolare: non solo parla di “Curva Sud”

Continua a leggere

NUNZIA-MAI! LA DE GIROLAMO SU LETTIERI: “DICA PAROLE CHIARE SU NAPOLI”

de girolamo berluDal profilo facebook di Nunzia De Girolamo

Quella di Gianni Lettieri è una candidatura guadagnata sul campo, dopo aver svolto per 5 anni un grande lavoro all’opposizione. Le amministrative, soprattutto in questo momento di difficoltà dei partiti, diventino una specie di laboratorio a cielo aperto e l’occasione per costruire un progetto gettando le basi per la costruzione di un’area alternativa a Matteo Renzi e alla sinistra che abbia nell’apertura alla società civile un punto di forza, chiaramente senza disperdere il ruolo dei partiti.
Se si riesce a trovare l’unità di tutti si accende una speranza per chi non crede a Renzi e vuole un’alternativa i cui confini oggi non sono ben delineati. Per questo dobbiamo fare uno sforzo di responsabilità, non essere sostenitori ma costruire l’area alternativa. Come a Milano con Parisi, si dà la sensazione che il centrodestra sia capace di aggregare e andare oltre i confini dei partiti tradizionali. Parisi viene da un mondo diverso dalla politica e attorno al suo nome si fa un esperimento.
Napoli deve trovare unità attorno al candidato e, se riuscissimo ad essere uniti ampliandoci a movimenti civici e società civile, potremmo sicuramente avere un risultato maggiore anche in proiezione futura. I nomi sono frutto di sintesi e a volte sono una scelta automatica, Lettieri si è guadagnato sul terreno la candidatura facendo bene opposizione in città per 5 anni. Allo stesso tempo ci vuole la collaborazione di tutti, a partire dal candidato che dovrà dire parole chiare su Napoli e rappresentare le esigenze della città dopo gli inutili anni di de Magistris, così come degli alleati per una vittoria che significa la vittoria di Napoli, non di Lettieri di per sé.