NEL BENE O NEL MALE BASTA CHE SE NE PARLI: FRANCESCO NICODEMO SPIEGA PERCHE’ BASSOLINO STA VINCENDO LA PARTITA DELLA COMUNICAZIONE

basssssssssssssssssssss
Se qualcuno ha dubbi su chi stia dettando l’agenda delle primarie del Pd, basta un giro sui social network per toglierseli tutti: Antonio Bassolino detta legge.

E’ bastata una foto con un semplice messaggio (alle primarie del 6 marzo possono votare tutti, non solo gli iscritti al Pd) per scatenare sui social la gara al fotomontaggio più dissacrante.

Gli avversari si sono dati subito da fare con variazioni sul tema di ogni genere, in chiave ironica: sfottò a raffica. Ma Nonno Antonio, potete giurarci, l’aveva messo in conto. Anzi: sotto sotto ci sperava, e ha preparato la foto in modo tale da rendere facilissimo modificarla con scritte diverse e vere e proprie prese in giro. Perché?

Lo spiega Francesco Nicodemo, mago dei social di Palazzo Chigi e renzian-bassoliniano convinto: “Il fatto che usino la faccia di Antonio Bassolino per farsi campagna ci dice due cose: 1) chi lo fa (anche ironicamente) non capisce nulla di comunicazione politica perché la campagna la stai facendo ad Antonio 2) se usi la faccia di Antonio, significa che è un testimonial forte, più forte del tuo candidato. In ogni caso Antonio sulla comunicazione è più avanti di tutti. Se la tua campagna si basa sulla demonizzazione del tuo avversario, stai rendendo il tuo avversario più forte. Più parli male di Antonio, più Antonio si rafforza”.

Un po’ come succedeva ai tempi dei 6×3 di Silvio Berlusconi. Ricordate il famoso “meno tasse per tutti” del 2001? Ricordate le migliaia di sfottò? E ricordate come andarono a finire le elezioni?

Subscribe
Notify of
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments