PD PORTICI NELLA BUFERA, ODDATI ATTACCA IACONE: “E’ INCOMPATIBILE. TIRI FUORI I BILANCI”

iaconeoddati

Un attacco durissimo all’assessore ai lavori pubblici di Portici, Giovanni Iacone, arriva da Nicola Oddati, candidato alla segreteria provinciale del Pd, che ieri ha denunciato, nel corso di una conferenza stampa, le presunte anomalie che metterebbero a rischio la regolarità del congresso del partito. Oddati, dopo aver snocciolato cifre e dati, ha accusato Iacone, che oltre ad essere assessore a Portici è anche tesoriere provinciale del Pd, di essere incompatibile e di non fornire i bilanci del partito: “Il dato politico molto importante”, ha detto Oddati, riferendosi alla difficoltà di avere certezza sulla regolarità del tesseramento, “è che tutto si potrebbe evincere, almeno il dato finale complessivo, dal bilancio del partito, ovvero chi sono gli iscritti che hanno regolarmente pagato l’iscrizione. Abbiamo chiesto ripetutamente al tesoriere, Giovanni Iacone, che tra l’altro è incompatibile, poichè fa l’assessore a Portici e da statuto non può fare le due cose, di farci vedere i bilanci,  di farci avere il riscontro se non altro del pagamento dei bollettini, circolo per circolo. Non siamo riusciti a sapere nulla. La federazione”, ha concluso Oddati, “da tre anni non approva il bilancio”. Iacone è stato per anni segretario del Pd di Portici, fino alla rovinosa sconfitta, in qualità di candidato a sindaco, di quattro anni fa, quando riuscì a far perdere la storica roccaforte di Portici al Pd, superato dal magistrato Nicola Marrone. Il ritorno di Vincenzo Cuomo ha riportato il Pd al governo di Portici, e Iacone si è riciclato in termini politici come assessore ai lavori pubblici.

Lascia un commento

Vuoi essere il primo a commentare?

Notify of

wpDiscuz