PD NAPOLI, “SALTA” LA PRESIDENZA PER CUOMO. TROPPE POLEMICHE SUL VITALIZIO, RINVIATA LA VOTAZIONE

FotoJet

Nessun accordo nel Pd napoletano, o meglio in quella parte di Pd che riconosce come valido il congresso provinciale che si è svolto la scorsa settimana, sul presidente dell’assemblea. Come rivelato questa mattina dal quotidiano Metropolis, la componente che fa capo al ministro della Giustizia, Andrea Orlando, vorrebbe assegnare la carica al sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo. Una richiesta che vede favorevole anche Raffaele Topo.

Le polemiche, recentissime, sulle sue dimissioni da senatore e sull’ottenimento giusto in tempo del diritto alla pensione, però, avrebbero suggerito al Pd di approfondire bene la questione. La bufera su Cuomo, che non era presente nemmeno alla convention nazionale del Pd nella sua Portici, a Pietrarsa, è diventata un caso nazionale, con la presa di posizione assai dura del presidente del Senato, Pietro Grasso. Non solo: con la conferma di Giovanni Iacone, assessore a Portici, a tesoriere del partito, il Pd napoletano diventerebbe un’appendice di quello del comune vesuviano, con la mortificazione di tutti gli altri territori.

Dare a Cuomo la poltrona di presidente dell’assemblea provinciale, ragionano al Pd, darebbe al M5S e al centrodestra una formidabile arma di campagna elettorale. A quanto apprende Napolispia, quindi, domani, giovedì, avverrà solo la proclamazione del segretario, Massimo Costa, ma non ci sarà la votazione per il presidente.

Lascia un commento

Vuoi essere il primo a commentare?

Notify of

wpDiscuz